SOS CAM ottiene il patrocinio di Afidamp FAB


Il software per le gare d’appalto green ideato da Punto 3, sarà supportato dall’associazione dei produttori del cleaning professionale Afidamp FAB.

A meno di un anno dal lancio SOS CAM, il software che consente alle imprese di pulizia di introdurre i CAM (Criteri Ambientali Minimi) nelle gare d’appalto del cleaning, ottiene il patrocinio di Afidamp FAB,  l’Associazione dei Fabbricanti Italiani di Macchine, Prodotti e Attrezzi per la Pulizia Professionale e l’Igiene degli ambienti. Presentato a Roma lo scorso ottobre e al Pulire a maggio, SOS CAM ottiene il patrocinio di Afidamp FAB come riconoscimento del valore strategico di tale strumento indispensabile per le imprese di pulizia che partecipano alle gare di appalto per i servizi ospedalieri. Il patrocinio Afidamp FAB non è solo un prestigioso valore aggiunto per SOS CAM, ma rappresenta anche l’impegno dell’associazione a seguire e supportare gli sviluppi del progetto.

Cos’è SOS CAM

L’applicativo SOS CAM è un modello previsionale di calcolo che quantifica in modo semplice, scientifico ed oggettivo l’impatto ambientale associato a un servizio di pulizia in ambito ospedaliero. Il software consente la simulazione di ogni fase del servizio di pulizia associando tipologia, frequenza delle operazioni rispetto alle dimensioni delle aree funzionali di cui è costituito il presidio ospedaliero. Ad ogni operazione è possibile associare uno specifico sistema di pulizia, selezionando dalla libreria PAM (acronimo di Prodotti per la pulizia, Attrezzature e Macchinari) i migliori articoli dal punto di vista ambientale e qualitativo. Una rapida risposta e una traduzione efficace degli input in output, dove il progettista può effettuare il download di schede tecniche, di sicurezza e di altra utile documentazione relativa ai prodotti, alle attrezzature e ai macchinari in modo semplice e veloce.

Le imprese di pulizia possono così impiegare SOS CAM per costruire in poco tempo progetti tecnici vincenti per le gare d’appalto green, ma anche le imprese produttrici di prodotti, attrezzature e macchinari per il cleaning professionale possono inserirli nella biblioteca del software in modo che possano essere facilmente reperibili dalle imprese di pulizia unitamente ai loro impatti ambientali sul servizio offerto. Grazie all’accordo tra Afidamp FAB e Punto 3 siglato lo scorso giugno, i soci Afidamp FAB potranno accedere ai servizi di SOS CAM a condizioni agevolate.

“Abbiamo sempre creduto che l’innovazione green rappresentasse un volano per l’innovazione di tutto il comparto del cleaning; anche per questo abbiamo partecipato ai tavoli di lavoro del Ministero dell’Ambiente per la definizione dei Criteri Ambientali Minimi – afferma Stefania Verrienti, Segretario Generale di Afidamp – Ora però le aziende non si devono fermare ai CAM, ma fare in modo che l’innovazione green vada di pari passo con l’innovazione tecnologica”.

“Ringraziamo Afidamp FAB per aver creduto nel progetto – afferma Cesare Buffone, socio e amministratore di Punto 3 – Siamo sicuri che la sinergia con l’Associazione possa rappresentare un elemento di ulteriore crescita di uno strumento oggi fondamentale per le gare d’appalto in conformità ai CAM, obbligatori in Italia grazie al nuovo Codice degli Appalti”.

Condividi: