Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria: il Piano di Gestione a cura di Punto 3


Punto 3 ha ottenuto l’incaricato per la realizzazione del Piano di Gestione della Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria, in provincia di Trento

, consolidando e accrescendo così la propria esperienza nell’ambito delle Riserve di Biosfera e del Programma MaB UNESCO.

Il Piano di Gestione viene strutturato seguendo 3 fasi interconnesse tra loro:

  1. La prima è la fase di ANALISI che viene sviluppata tenendo come riferimenti i contenuti delineati nei principali documenti internazionali e nazionali correlati alle strategie di  sviluppo e gestione del programma MaB UNESCO (Lima Action Plan) e più in generale agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU (i Global Goals, a cui si farà riferimento in tutto il Piano di Gestione) e nelle principali normative vigenti nell’ambito della conservazione e tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile a livello comunitario, nazionale e della Provincia autonoma di Trento. Inoltre, la fase di analisi e il Piano di Gestione nel suo complesso sono strutturati in parole chiave elaborate da quanto previsto nel dossier di candidatura e dai suggerimenti che arrivano dal Programma MaB per la definizione dei Piani.
  2. La seconda prevede di ottenere come risultato un documento sintetico per ognuna delle  parole chiave che riassume gli obiettivi/strategie esistenti a cui il Piano di Gestione della Riserva di Biosfera MaB UNESCO dovrà fare riferimento e, in seguito, elaboriamo gli obiettivi che la Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria dovrà perseguire. Per questa seconda fase importante sarà la fase del processo partecipativo la convocazione di 3 “tavoli tematici”, uno per ciascuna funzione della Riserva di Biosfera, a cui parteciperanno i principali e qualificati stakeholder del territorio selezionati sulla base delle competenze in merito alle “parole chiave” utilizzate in fase di analisi. Gli incontri saranno l’11/10 a Comano Terme, il 12/10 a Pieve di Ledro e il 17/10 a Tione di Trento moderati e facilitati da Punto3. Parallelamente ci saranno tre incontri pubblici per presentare la RB e il Piano di Gestione alla comunità locale, raccogliere idee e progetti. Questi incontri saranno invece l’11/10 a Storo, il 13/10 a Fiavè e il 18/10 a Pieve di Ledro di cui si occuperà invece un rappresentante della Riserva di Biosfera.
  3. La terza fase invece prevede la definizione della Banca Progetti della Riserva di Biosfera illustra in modo dettagliato le azioni da mettere in atto per raggiungere gli obiettivi prefissati. La Banca Progetti è strutturata:
  • Progetti strategici (ossia interamente a carico della Riserva di Biosfera)
  • Progetti condivisi (ossia condivisi con la Riserva di Biosfera)
  • Progetti accreditati (ossia progetti attuati da altri, ma essendo in coerenti con gli obiettivi della RB, possono ricevere il riconoscimento)

Anche in questa fase ci sarà un importantissimo momento partecipativo attraverso il modello dell’Open Space Technology per l’individuazione dei nuovi progetti e la costruzione di una parte della Banca Progetti che sarà il 28/10 gestito da Punto3 insieme ad altri collaboratori.

Al termine di quest’ultima fase ci sarà l’approvazione della bozza del Piano di Gestione da parte del Tavolo d’Indirizzo, mentre l’approvazione finale avverrà a primavera 2018 congiuntamente al Piano di Comunicazione Triennale e al disciplinare di utilizzo del brand della Riserva di Biosfera delle Alpi Ledrensi e Judicaria.

Approfondisci le competenze di Punto 3 in merito al marketing territoriale.

Condividi: